]..."In un panorama nel quale i soggetti sono disseminati in comunità diverse per lingua, storia e cultura, l'esigenza della traduzione si manifesta nello spazio pubblico"...[

giovedì 27 novembre 2008

La crescita rapidissima delle città nell’epoca industriale produce la trasformazione (che diventa il centro di un nuovo organismo), e la formazione, intorno all'antico nucleo storico, di una nuova fascia costruita: la periferia. Va perduta l’omogeneità sociale e architettonica della città antica. Città infinite senza differenze e senza centralità.

Nessun commento: